Warning: Use of undefined constant is_single - assumed 'is_single' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /membri/evak/wp-content/plugins/facebook-like-button/inc/fun.inc.php on line 70

Arrampicata in val di Ledro

vai al fotoalbum

Venerdi sono tornata dalla Francia, dove ho passato 5 settimane come ragazza alla pari… ho voglia di roccia tiepida dopo tutto il freddo che ho preso là!
Prima di partire mi organizzo con Carlo, che insieme al suo socio abituale Maurizio vogliono andare ad arrampicare in val di Ledro su vie tranquille e ben spittate, per ben cominciare la stagione rocciosa. A me va benissimo, da un mese arrampico solo in sala boulder e non ho voglia di ingaggio.

Combriccola allegra, vie tranquille e posto poco frequentato, anche perchè le vie non sono ancora famose (solo da pochi mesi sono sul sito di Grill): quel che ci vuole per riprendere!!

Dopo ben 5 minuti di cammino arriviamo alla base della parete per salire Sole del Sud: fuggi fuggi generale, gran cavalleria da parte di tutti e i due capi delle corde arrivano a Carlo, che si offre volontario per tirare questa prima via di 4 tiri. Purtroppo non splende il sole come era promesso dai bollettini meteo e fa un po’ freschino, ma il primo tiro ci riscalda. Mi sento un po’ legnosa, non distinguo bene le prese gialle dalle verdi e dalle rosse….. mannaggia sta palestra!!! Ma tiro dopo tiro vado meglio, nonostante l’ultimo tiro presenti un passo di difficile lettura, che io e Carlo passiamo vergognosamente in A0 (del resto la relazione recita 6b/A0…. quindi è lecito!!).

Arrivati in cima, senza che la mente elabori il concetto, mi offro per tirare la seconda via: quando l’istinto ti dice ok, sei a posto, vai…. va ascoltato! Così inizio a salire su Babilonia, altri 4 tiri di placche tecniche a rigole, molto divertente, è proprio la mia arrampicata e finalmente provo la piacevole sensazione di salire libera, felice, godendo di ogni singolo passaggio. Sono felice quassù, contenta di queste 2 viette che non saranno niente di speciale, ma che tutto l’insieme di cose fa in modo che il ritorno alla roccia sia divertente, mi ricorda quanto mi piace salire un tiro mettendo un piede dopo l’altro e una mano dopo l’altra, un tiro dopo l’altro.

Arriviamo in cima e i 2 veneziani propongono di andare alla parete sovrastante dove si trovano alcuni monotiri. Io non sono ancora sazia delle sensazioni provate e accetto…. credo di non aver mai rifiutato di arrampicare! Poi capisco che l’hanno fatto per me, non si sa se per farmi un favore o per cercare un tiro faticoso per stancarmi e dire basta ok, è l’ora della birra! Un paio di tiri belli e divertenti, impegnative le partenze e i primi metri, poi più facili. Comunque sul 6a/6a+.

Ringrazio i 2 soci per questa bella giornata serena, con loro ci si diverte sempre. Alla prossima!