Medale: Susanna sotto le gocce + Saronno 87

vai al fotoalbum

Era da tanto tempo che desideravo salire questo concatenamento classico e impegnativo al Medale… una parete che per me rappresenta molto, mi piace e mi intimorisce allo stesso tempo, sopra la città, sopra il lago, così comoda e così impegnativa.
E’ venerdi, Gigi è libero, mi propone una via ad Arco e io rilancio con questa proposta, che accetta.
Attacchiamo tardissimo per colpa di un incidente a Vercurago che ci fa perdere più di un’ora, la giornata è fredda e nuvolosa, non mette di buon umore.
Parte Gigi sul primo tiro, capiamo subito che oggi ci sarà da faticare!!! Timido mio tentativo sul secondo tiro, no… arrivo alla placca e quando vedo dove si trova la protezione successiva, tento di andare verso le fessure verticali, no, troppo severo, non me la sento e cedo a lui che comunque faticherà un po’. Terzo tiro meraviglioso.
Vado sul traverso e la vegetazione mi incasina non poco nel trovare la giusta direzione.
E’ davvero tardi quando finalmente siamo alla sosta in comune con Anniversario e Saronno, decido di non tentare altri tiri, se no non finiamo più!

Saronno 87 è stupenda, un tiro dopo l’altro, non molla mai, roccia sempre magnifica e passaggi molto tecnici. Più chiodata di Susanna, permette anche di tentare i passi senza patemi. Su Saronno mi risveglio, scalo bene, quando una via piace è così, ci si impegna al massimo per salire bene tutti i passi. Stranamente alcuni tiri di 6a+ ci sembrano più ostici dei tiri di 6c, ma il Medale per chi non è un frequentatore abituale è così, la fregatura è sempre dietro l’angolo.
Arriviamo in vetta entrambi piuttosto stanchi, io che ho salito tutta la via con la corda dall’alto però ammetto di essermi divertita moltissimo, tra muri a gocce, strapiombi, placche, c’è di tutto.
Tornerò quando sarò preparata a salirla da prima, rimane lì, a ricordarmi che ci sono vie che ti aspettano, sono sempre lì.

Grazie all’amico Gigi che mi ha accompagnata in questo bel viaggio che desideravo fare da tanto tempo.

Un’ultima nota che mi va di aggiungere ora: durante la salita ho pensato spesso a Giuliano, che ha aperto sia questa via che Anniversario, dove l’ho conosciuto. Una persona che ammiro tantissimo per lo spirito, per la voglia di andare e di fare, so che recentemente ha aperto una nuova via in Resegone…. spero di reincontrarlo prima o poi, le poche volte che ci siamo incontrati ha sempre lasciato un segno positivo dentro di me. Complimenti per questa via bellissima, aperta ormai tanti anni fa, e per tutta la sua attività.

Un pensiero su “Medale: Susanna sotto le gocce + Saronno 87

  1. Daniele

    Ciao Eva! 🙂
    Complimenti per i tuoi racconti.
    Riesci a trasmettere le emozioni da te provate a differenza delle “solite fredde relazioni” 😉
    Volevo segnalarti che purtroppo non sono visualizzabili le foto di “Medale: Susanna sotto le gocce + Saronno 87”.
    Ciao!

    Daniele

I commenti sono chiusi.